Laura Scimone: genio del web o fenomeno da baraccone?

La cercano, l’ascoltano, la citano e persino la imitano: Laura Scimone con le sue performance-tributo ai propri idoli pop (Lady Gaga, Michael Jackson, i Genio e altri) è la web star del momento. I suoi video  sono cliccatissimi e così i suoi profili personali di My space e Facebook dove peraltro si contano ben 216 gruppi in suo onore (o … Continua a leggere

Tarantino centrifugato

Hanno estremizzato il Quentin pensiero, quello della centrifuga filmica, dell’emulazione perpetua, del gusto estetico per l’exploitation e hanno costrutito la citazione della citazione: clip ad effetto di soli contenuti tarantiniani. “Quello che ho preso dall’exploitation è il concetto che può succedere qualunque cosa”, così si esprimeva il regista a spiegazione delle sue scelte stilistiche e così si sono espressi i suoi epigoni … Continua a leggere

La caduta di Hitler secondo la Rete

Prendo spunto dalla storia del bimbo volante, che-poi-molto-volante-non-si-rivelò, di cui vi ho parlato nello scorso post, per raccontarvi un fenomeno virale molto diffuso in Rete già da qualche tempo. Sto parlando del filone parodistico che ha travolto e regalato fama a “La caduta di Hitler”, film del 2004 ambientato nella Berlino del ’45 durante gli ultimi giorni del Reich, che … Continua a leggere

Ballon o Bufala Boy?

Un bimbo è finito nella mongolfiera del padre-inventore che sta sorvolando l’America. Panico. Anzi no, è finito in una scatola nella soffitta di casa. Rimando chi si fosse perso tutta la vicenda alla video-cronaca che ho postato su video-blog. Qui invece vi mostro quanto il fatto sia divenuto virale in Rete. Questa ad esempio è una collezione di immagini-parodia della … Continua a leggere

Lunga vita all’horror

Non ho mai subito il fascino perverso dell’horror al cinema. Ho odiato Tarantino per il secondo tempo di “Dal tramonto all’alba”, sono ancora segnata dall’attacco di panico che mi ha preso in sala durante una scena violentissima di un film belga di cui ho rimosso il titolo e per fortuna al solo sentire nominare il genere, prima di “Profondo rosso”, … Continua a leggere

Sei un pezzo del mosaico

Non vi ho mai parlato della mia seconda vita davanti alle serie tv ma vi assicuro che sono aggiornatissima. Ho anche appena aperto un blog sul tema, quando sarà decollato ve lo segnalerò. L’ultima malattia si chiama Flashforward, un serial dei fidati ABC Studios che, negli intenti dei produttori, dovrà adottare gli spettatori orfani di Lost, testa di serie dell’omonima … Continua a leggere

Literal e Misheard video

Dopo i più o meno professionali effetti speciali, dopo i mash-up alla Blob, dopo le sottotitolazioni e i playback randomici, ecco un’altra forma di video-editing che ha dato vita a due dei più fecondi filoni del videosharing: i Literal e i Misheard video, celebri hit musicali rivisitate in modo demenziale. Nel primo caso il video mostra la clip originale ma … Continua a leggere

Flash mob party per Oprah

Si danno appuntamento in un luogo aperto e improvvisano performance surreali apparentemente estemporanee, come balletti, pose immobili, baci e lotte di gruppo,… L’impatto è forte e coinvolgente e dal primo raduno, avvenuto a NY nel 2003 grazie a Bill Wasik, un redattore dell’Harper’s Magazine, il fenomeno si è presto esteso in tutto il mondo. Lo scorso 10 settembre, in occasione … Continua a leggere